Made in Italy, un brand dalle enormi potenzialità

DATA PUBBLICAZIONE: 16/11/2017

Icat ComMeet chiude il ciclo di eventi del 2017 con un tema fortemente legato al nostro Paese: il Made in Italy, uno dei brand più ricercati e ammirati dal mercato estero. A questo “marchio”, vengono generalmente associati tanti valori quali bellezza, qualità, ricercatezza, originalità, tradizione, cultura e sicuramente passione. Ma in che modo le aziende italiane comunicano e portano nel mondo questi aspetti? Secondo la visione di Eusebio Gualino, Amministratore Delegato di Gessi Spa, è importante valorizzare il talento delle risorse umane all’interno della propria azienda e prendere sempre in considerazione il contesto in cui esse lavorano: è questa la formula vincente per dare valore aggiunto alla propria attività e creare vantaggio competitivo. Si è parlato, invece, di Made in Italy nel settore agroalimentare con Augusto Cremonini, Presidente e CEO di Inalca Food&Beverage, una piattaforma che si interpone tra la PMI italiana e i distributori verso l’estero creando un sistema in grado di supportare le aziende nei mercati più ricettivi e promettenti.

La serata si è conclusa con un’esclusiva ricerca condotta e presentata da Alberto Stracuzzi, Customer Intelligence Director di BlogMeter, su come viene percepito il Made in Italy all’estero: ne è emerso che si parla molto di questo tema sui social, soprattutto Instagram, e che le PMI dovrebbero quindi sfruttare questi canali per raccontare la bellezza e la qualità dei propri prodotti.



Share:

Leggi le altre news